In passato, l’Orissa fu un centro di apprendimento del Buddismo e il succedersi di nuove dinastie regnanti portò a cambiamenti religiosi: il buddismo cedette il posto al Gianismo (pressappoco nel I secolo a.C.) e poi all’Induismo.
Oltre alle centinaia di templi, vedrete ovunque segni di devozione: nelle capanne dei villaggi, nei taxi e perfino negli alberghi, fa capolino il volto sorridente del dio Jagannath, un’incarnazione di Krishna e la divinità principale dell’Orissa.

VIAGGIO PRIVATO | Partenze Garantite da Milano, Roma, Bologna e Venezia.

01° GIORNO : ITALIA – KOLKATA

In tempo utile imbarco sul volo di linea (è previsto un ulteriore scalo).

All’arrivo a Kolkata disbrigo delle formalità doganali, incontro col nostro rappresentante locale e trasferimento in hotel di categoria prescelta per il pernottamento.

02° GIORNO : KOLKATA

Mezza pensione : Colazione inMercato dei fiori, Kolkata - Viaggio tribale in Orissa hotel, incontro con la vs. guida locale parlante inglese e visita del tempio Dakshineswar Kali dedicato alla dea Kalì, alla quale ancora oggi qui si offrono in sacrificio animali, e a Belur Math, centro studi voluto dal grande filosofo indiano Swami Vivekananda, di seguito visita al mercato dei fiori (Portare scarpe chiuse per evitare di pungersi con le spine di rose che tappezzano il passaggio).

Cena e pernottamento in hotel di categoria prescelta.

03° GIORNO : KOLKATABHUBANESHWAR

Mezza pensione : Dopo colazione in hotel partenza per Bhubaneshwar Bhubaneswar - Viaggio tribale in Orissacon volo 6E-512 alle ore 11:35.

Arrivo previsto alle ore 12:45 e sistemazione in hotel, pomeriggio con la guida parlante inglese visita dei magnifici templi dallo stile stravagante, tipico dell’Orissa, costruiti tra l’VIII e il XII sec. Il Lingaraja Mandir, complesso templare che contiene più di 50 santuari; il piccolo Mukteshwar Mandir, del X sec, uno dei più riccamente decorati della città; il Parsurameswar Mandir, elaborato tempio dedicato a Dio Shiva; il Raja Rani Mandir, famoso per le intricate sculture; il Brahmeshwar Mandir del IX sec con scene erotiche.

Cena e pernottamento in hotel di categoria prescelta.

04° GIORNO : BHUBANESHWARKONARAKPURI (40 km. 1 ora circa)

Mezza pensione : Dopo colazione partenza in direzione di Puri, lungo il percorso, che si snoda in un ambiente caratterizzato dalla vegetazione tropicale, si visiterà il grande tempio di Konark Tempio del sole Konark, Viaggio tribale in Orissaconsacrato al dio Sole, una delle meraviglie dell’arte religiosa indù risalente al XIII secolo.

Questa magnifica rappresentazione simboleggia il carro celeste trainato da sette cavalli e mosso da ventiquattro ruote in pietra di gigantesche dimensioni e finemente cesellate.

Le statue del dio, che guida il suo carro per portare la luce e la vita, furono sistemate in modo da ricevere i raggi del sole all’alba, a mezzogiorno e al tramonto.

Proseguimento per Puri, che si raggiunge con un percorso di una trentina di chilometri.

Arrivo nella cittadina affacciata sul Golfo del Bengala e sistemazione in hotel di categoria prescelta.

Puri gode di una doppia identità: è una rilassante località turistica e un importante centro di pellegrinaggio, tanto che per gli induisti è uno dei quattro principali santuari del Paese.

Cena e pernottamento.

05° GIORNO : PURIGOPALPUR ON SEA (200 km. 4/5 ore circa)

Mezza pensione : Dopo colazione partenza per Gopalpur on Sea, costeggiando per un tratto il Lago Chilka.

E’ la laguna salmastra più grande Raghurajpur, Orissa - Viaggio tribale in Orissadell’Asia, le sue acque basse sono separate dal Golfo del Bengala da una striscia di sabbia lunga 60 km.

Tra novembre e gennaio, oltre un milione di uccelli migratori dalla Siberia e dall’Iran popolano le sue sponde.

Lungo la strada sosta a Raghurajpur, villaggio noto per i dipinti a mano su seta e al lago Chilka, vero paradiso per gli appassionati di birdwatching, all’arrivo sistemazione in hotel di categoria prescelta per la cena e pernottamento.

06° GIORNO : GOPALPUR – TAPTAPANI – PHULBANI (245 km. 7 ore circa)

Mezza pensione : Colazione in hotel e trasferimento a Phulbani, appena usciti fuori da Gopalpur, un pò di deviazione per poter visitare le Terme a Taptapani, proseguimento del viaggio, lungo la strada potete visitare qualche villaggio tipico.

All’arrivo a Phulbani sistemazione in Hotel KP’s Salunki Hotel KP's Salunki - Phulbani (migliore della località) per la cena e pernottamento.Donna tribale Kutia Kondh, Viaggio tribale in Orissa

07° GIORNO : PHULBANI – BALIGUDA – RAYAGADA (230 km. 7 ore circa)

Mezza pensione : Colazione in hotel e partenza per Rayagada, lungo la strada sosta a Baliguda per la visita del villaggio dei Kutia Kondh.

Questa comunità è stata fino a tempi recenti, preda di attacchi da parte delle tigri delle zone circostanti.

Essi ritenevano fosse opera degli spiriti maligni della foresta, e per questo le donne Desia, usano tutt’ora per esorcizzare gli spiriti, decorarsi il volto con tatuaggi stilizzati che rappresentano i baffi del grosso felino.

Nella piazza dei villaggi si trova un Totem eretto per propiziarsi i favori degli spiriti con sacrifici animali.

Al termine della visita proseguimento per Rayagada, all’arrivo sistemazione in Hotel Sai International Hotel Sai International - Rayagada (migliore della località) per la cena e pernottamento.

08° GIORNO : RAYAGADA 

Mezza pensione : Colazione in hotel e giornata interamente Donna tribale desia kondh - Viaggio tribale in Orissadedicata alla visita e conoscenza della tribù Desia Kondh, i primi abitanti di tutta l’India.

Sessantadue tribù di origine dravidica, discendenti delle popolazioni originarie del Subcontinente, che già vivevano in questi luoghi prima dell’arrivo degli Ari attorno al 1500 a.C.

Genti autoctone che si rifugiarono nella giungla impenetrabile e sulle colline ricoperte da fitte foreste, un tempo ostili ai contatti con il mondo esterno ed oggi sfuggenti a una globalizzazione sempre più aggressiva.

Colorato mosaico di tribù diverse che vivono legate a tradizioni e credenze antichissime, a contatto con una natura incontaminata, i tribali dell’Orissa sono agricoltori, allevatori e cacciatori, hanno credenze animiste e vivono nel villaggi di capanne.

La popolazione tribale conta circa sette milioni di persone e ogni tribù ha caratteristiche culturali, tradizioni e lingue proprie, riconducibili ad un’India antica ormai quasi scomparsa.

I tribali mantengono vivi i loro antichi sistemi sociali, la loro cultura originale, completamente dissimile da tutte le altre genti indiane, e trovano riparo nei loro segni distintivi ben visibili negli abiti, nei gioielli, nei prodotti dell’artigianato, nei modi abitativi, nei mercati e nelle feste popolari.

Cena e pernottamento in Hotel Sai International Hotel Sai International - Rayagada (migliore della località).

09° GIORNO : RAYAGADAJEYPORE (215 km. 5/6 ore circa)

Mezza pensione : Dopo colazione partenza per Jeypore (215 km. 5/6 ore circa).

Lungo la strada sosta a Chatikona per assaporare l’atmosfera del pittoresco mercato settimanale Mercato tribale di Chatikona - Viaggio tribale in Orissa(si tiene solamente al mercoledì) frequentato soprattutto dalla popolazione dei Dhongria-Kondh, abitanti le pendici delle colline Niyamgiri.

Proseguimento per Jeypore con visita lungo il tragitto di alcuni villaggi delle tribù Paraja e Desia Kondh; i primi abitanti di tutta l’India.

Sessantadue tribù di origine dravidica, discendenti delle popolazioni originarie del Subcontinente, che già vivevano in questi luoghi prima dell’arrivo degli Ari attorno al 1500 a.C.

Genti autoctone che si rifugiarono nella giungla impenetrabile e sulle colline ricoperte da fitte foreste, un tempo ostili ai contatti con il mondo esterno ed oggi sfuggenti a una globalizzazione sempre più aggressiva.

Colorato mosaico di tribù diverse che vivono legate a tradizioni e credenze antichissime, a contatto con una natura incontaminata, i tribali dell’Orissa sono agricoltori, allevatori e cacciatori, hanno credenze animiste e vivono nel villaggi di capanne.

La popolazione tribale conta circa sette milioni di persone e ogni tribù ha caratteristiche culturali, tradizioni e lingue proprie, riconducibili ad un’India antica ormai quasi scomparsa.

I tribali mantengono vivi i loro antichi sistemi sociali, la loro cultura originale, completamente dissimile da tutte le altre genti indiane, e trovano riparo nei loro segni distintivi ben visibili negli abiti, nei gioielli, nei prodotti dell’artigianato, nei modi abitativi, nei mercati e nelle feste popolari.

All’arrivo sistemazione in Hotel Hello Jeypore Hotel Hello Jeypore - Jeypore (migliore della località) per la cena e pernottamento.

10° GIORNO : JEYPORE – ONUKUDELLI – JEYPORE

Mezza pensione : Colazione in hotel ed escursione a Onukudelli (70 km – 3 ore circa) per assistere al mercato primitivo e molto interessante dei Bonda (si tiene solamente al giovedì). Donna tribale Bonda, Orissa - Viaggio tribale in Orissa

Confinante con lo stato dell’ Andhra Pradesh, il posto è affascinante per le sue montagne, foreste, e cascate.

Camminata di 2-3 km dentro la foresta per vedere i Bonda nel loro ambiente naturale.

I Bonda sono il popolo più primitivo dell’India e vengono conosciuti anche come “tribù dei nudi della montagna”.

Le donne Bonda indossano anelli e collane d’argento e bronzo attorno al collo e un pezzo di stoffa per coprire le parti intime.

Inoltre gli uomini Bonda producono i loro archi e frecce e un loro liquore.

Nel pomeriggio ritorno a Jeypore per la cena e pernottamento in Hotel Hello Jeypore Hotel Hello Jeypore - Jeypore (migliore della località) per la cena e pernottamento.

11° GIORNO : JEYPORE – KORAPUT – KUNDULI – JEYPORE

Mezza pensione : Colazione in hotel e visita al più grande mercato tribale dei Badha Parajas e Mali a Kunduli (60 km – 2 ore circa) (si tiene solamente al venerdì). Mercato tribale a Kunduli, Orissa - Viaggio tribale in Orissa

E’ un mercato molto colorato ed il più grande dell’intera area tribale, ritorno verso Jeypore con la sosta a Koraput, dove vive l’etnia dell’Orissa che più di qualsiasi altra, ha mantenuto gli usi e i costumi tradizionali.

La gente Bonda chiama sè stessa Remo, parla una lingua difficile e incomprensibile alle altre tribù e ha sviluppato un’efficiente tecnica di coltivazione del riso a terrazze sulle pendici delle colline.

Vengono chiamati il “popolo nudo” perché le donne indossano soltanto una striscia di stoffa intorno ai fianchi, lunghe file di perline e pesanti collari di metallo.

Oggi restano quasi 5000 individui concentrati esclusivamente in questa zona.

Rientro in Hotel Hello Jeypore Hotel Hello Jeypore - Jeypore (migliore della località) per la cena e pernottamento.

12° GIORNO : JEYPOREVIZAGHYDERABAD

Mezza pensione : Dopo colazione partenza per l’aeroporto di Vishakhapatnam (Vizag) nello stato di Andhra Pradesh (240 km. 6 ore circa) e partenza per Hyderabad con volo AI-951 alle ore 18:00.

Arrivo previsto alle ore 19:10 e sistemazione in Hotel Novotel Hotel Novotel, Hyderabad+ (situato nei presi dell’aeroporto) per la cena e pernottamento.

13° GIORNO : HYDERABAD – ITALIA

In tempo utile trasferimento all’aeroporto internazionale e partenza con volo di linea per Italia.

In seconda mattinata arrivo in Italia.

FINE DEI NS. SERVIZI !

VIAGGIO PRIVATO | Partenze Garantite da Milano, Roma, Bologna e Venezia

BASE 2 PERSONE
2.440,00 p.p.
BASE 4 PERSONE
2.160,00 p.p.
Supplemento camera singola : Euro 480,00
Supplemento guida accompagnatore indiano parlante italiano a seguito del viaggio in India : Euro 620,00 in totale.

KolkataHundustan International
BhubaneswarThe Crown
PuriHans Coco palm
GopalpurMayfair
PhulbaniHotel KP’s Salunki
RayagadaSai International
JeyporeHello Jeypore
HyderabadNovotel

BASE 2 PERSONE
2.560,00 p.p.
BASE 4 PERSONE
2.360,00 p.p.
Supplemento camera singola : Euro 610,00
Supplemento guida accompagnatore indiano parlante italiano a seguito del viaggio in India : Euro 620,00 in totale.

KolkataThe Park
BhubaneswarMayfair Lagoon
PuriMayfair Waves
GopalpurMayfair
PhulbaniHotel KP’s Salunki
RayagadaSai International
JeyporeHello Jeypore
HyderabadNovotel

» Volo da/per Roma e Milano, Venezia e Bologna;

» Macchina privata (A/C) con chauffeur;

» Trattamento di mezza pensione;

» Sistemazione in camera doppia in htl come menzionati;

» Guida locale parlante inglese a Kolkata, guida accompagnatore parlante inglese in Orissa;

» Ingressi ai monumenti, templi e musei menzionati;

» Voli interni come menzionati in programma.

» Quota d’iscrizione : € 70,00 a persona **Obbligatoria**
(Inc. Assicu. med/bag + KIT del viaggio;

» Visto d’ingresso in India : € 110 a persona o a carico vs.;

» Tasse aeroportuali € 350 per persona;

» Tasse d’ingresso per poter fotografare o filmare;

» Mance; » Bevande ed extra a carattere personale;

» Assicurazione Annullamento : 4% della somma da assicurare.

Tutti i nostri viaggi possono essere modificati, a richiesta, secondo le vs. esigenze!

BENE A SAPERSI:

  • Segnaliamo che per la colpa di un torinese e suo compagno romano rapiti nel 2012 dai maoisti in Orissa, perchè entrati in zona protetta e senza nessun permesso ed addirittura fotografato alcune donne che stavano lavandosi in un fiume, il Dipartimento del Turismo e Cultura dell’Orissa ha imposto delle nuove regole comportamentali a tutela dei villaggi tribali.
  • L’intento di tali limitazioni è quello di tutelare le popolazioni locali e preservarne l’autenticità e cultura.

Di seguito alcune norme comportamentali:

  1. Durante le visite alle popolazioni tribali è strettamente necessario l’ausilio di un rappresentante delle tribù locali.
  2. Sono assolutamente vietate le visite dei villaggi durante la notte.
  3. Sono vietate foto e video durante la visita ai mercati di Majhiguda, Chatikona e Onkudelli (le macchine fotografiche, le videocamere ed i cellulari verranno ritirati e depositati nei rispettivi posti di polizia e riconsegnati alla fine delle visite).
  4. È proibito avvicinarsi troppo alle persone delle minoranze ed è vietato l’ingresso nelle loro case.
  5. Non sono garantiti spettacoli di danza e musica se non legati strettamente a usanze locali.

Siamo certi che i partecipanti al viaggio, viaggiatori esperti e responsabili, comprenderanno l’importanza di attenersi a queste regole mirate a salvaguardare l’integrità di queste popolazioni locali.

  • L’ordine delle visite ed escursioni in ciascuna località può essere soggetto a variazioni per motivi di opportunità contingenti, senza compromettere le peculiarità del viaggio.
  • Le strade dell’Orissa sono brutte, una striscia di pessimo asfalto con buche, soprattutto in corrispondenza dei villaggi, dove è sottoposto a un’usura maggiore.
  • I tempi di percorrenza riportati nel programma sono indicativi e dipendono dal traffico/condizioni delle strade/soste fotografiche richieste dal gruppo.

In Orissa non ci sono guide parlanti italiano.